radicaliNoi riteniamo di dover proporre fin da subito, per la fase dibattimentale e quella dei testi politici conclusivi del Congresso di Chianciano, una squadra di dirigenti per Radicali Italiani nell’anno 2013-2014 in alternativa al Segretario uscente Mario Staderini e al Tesoriere uscente Michele De Lucia. Per la segreteria presentiamo Rita Bernardini, candidatura naturale per la sua attuale, attiva, indispensabile presenza nella realtà italiana. Già Emma, in una occasione in cui decise di non esser candidata ad elezioni politiche, propose, invece di liste Bonino-Pannella, liste Bernardini-Pannella. Possiamo riprendere, a Chianciano, quella sua idea. Rita Bernardini dovrà tornare ad essere Segretaria di Radicali Italiani. Per Antonella Casu, che già le succedette nell’incarico, vi sono, infatti, dei problemi, data la sua responsabilità molto importante per “Non c’è Pace Senza Giustizia”

Insieme, proporremo, e anzi già proponiamo, anche il Presidente onorario e il Tesoriere per l’anno 2013-2014. Ci sono persone come Angiolo Bandinelli o Valter Vecellio a cui, per la loro storia radicale, dobbiamo chiedere di ri-assumere delle responsabilità sulla base di quello che hanno fatto tutta la loro vita. Anche Irene Testa e Giuseppe Rossodivita, con cui oltre al resto abbiamo inviato le diffide a tutta la “giurisdizione” italiana affinché sia osservato il divieto posto dall’art. 3 CEDU, su un problema che è essenziale risolvere per la vita del diritto e del diritto alla vita, per la lotta per le carceri e la giustizia, dovranno essere parte della squadra.

Rivolgiamo quindi il nostro pressante, fraterno invito a tutti gli iscritti, in primo luogo a noi iscritti radicali, a quanti siano comunque interessati al successo delle campagne referendaria, giurisdizionali, nonviolenta, perché vengano al XII° Congresso di Radicali Italiani, partecipando attivamente a un dibattito e a un confronto che sarà forte e intenso, aperto e necessario: la nostra è la proposta di una squadra per la lotta referendaria, parlamentare, giurisdizionale, nonviolenta nel solco della nostra tradizione, con nomi la cui vita testimonia il perché sono candidati. La loro elezione sarà sicuramente un positivo, trainante contributo anche nelle imminenti elezioni regionali in Basilicata, alle quali partecipa la lista radicale della Rosa nel Pugno.

Matteo ANGIOLI, Laura ARCONTI, Angiolo BANDINELLI, Rita BERNARDINI, Marco BELTRANDI, Lucio BERTÈ, Maurizio BOLOGNETTI, Caterina CARAVAGGI, Antonella CASU, Antonio CERRONE, Deborah CIANFANELLI, Sergio D’ELIA, Vincenzo DI NANNA, Maria Antonietta FARINA COSCIONI, Marco GENTILI, Alessandro GERARDI, Massimo LENSI, Maria Grazia LUCCHIARI, Bruno MELLANO, Monica MISCHIATTI, Marco PANNELLA, Fabrizio PILOTTO, Carlo PONTESILLI, Isabella PUGGIONI, Sergio RAVELLI, Giuseppe ROSSODIVITA , Sergio ROVASIO, Diego SABATINELLI, Irene TESTA, Antonio TRISCIUOGLIO, Maurizio TURCO, Valter VECELLIO, Mario ZAMORANI, Elisabetta ZAMPARUTTI

Annunci