Bruno Mellano (Fossano, 21 settembre 1966) è un politico italiano, attivista del Partito Radicale. Come tale si è distinto, negli anni, per la grande quantità di iniziative politiche intraprese in Piemonte in favore dei diritti civili e politici e per il sostegno a tutte le battaglie Radicali in favore dei diritti umani dei popoli oppressi, soprattutto per la libertà del popolo tibetano.

La sua azione militante più eclatante rimane, a tutt’oggi, la partecipazione alla manifestazione del 26 ottobre 2001, a Vientiane, capitale del Laos. In quell’occasione venne arrestato assieme ad altri 4 attivisti radicali nonviolenti (Olivier Dupuis, Massimo Lensi, Nikolaj Kramov e Silvja Manzi), dopo aver esposto nella piazza centrale della città uno striscione di protesta contro il governo laotiano, in occasione dell’anniversario della scomparsa di 5 ragazzi che avevano manifestato per la democrazia nello stesso modo e nello stesso luogo, prima di essere arrestati e sparire nel nulla.

Dal 2000 al 2005 è stato consigliere regionale in Piemonte, eletto nelle file della Lista Bonino, assieme a Carmelo Palma (ora direttore di Libertiamo). Con questi ha dato corpo al gruppo regionale radicale, che si è caratterizzato per avere condotto 5 anni di opposizione costruttiva e non preconcetta alla politica della giunta Ghigo, allora al governo in regione.

Dal maggio 2006 ad aprile 2008 è stato parlamentare della Rosa nel Pugno, essendo subentrato al dimissionario Marco Cappato, precedentemente eletto alla Camera dei Deputati nella II Circoscrizione (Piemonte 2), in seguito alle elezioni politiche del 9-10 aprile 2006.

Nel corso della XV legislatura è stato nominato componente della Commissione Agricoltura (dal 6 giugno 2006) e della Commissione per la semplificazione della legislazione (dal 25 ottobre 2006); inoltre è stato il coordinatore dell’Intergruppo parlamentare per il Tibet.

Il Comitato Nazionale di Radicali Italiani lo ha eletto nella riunione del 29 giugno 2008 Presidente del movimento, carica riconfermata anche dal VII e VIII Congresso del movimento. Attualmente fa parte dell’Assemblea Parlamentare del Partito Radicale Nonviolento, del board dell’Associazione Nessuno tocchi Caino, dell’Assemblea federale degli EcoCivici – Verdi Europei e del Comitato della Regione Piemonte per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana.

Lavora presso la Cooperativa sociale ORSO.

Annunci