You are currently browsing the tag archive for the ‘carcere’ tag.

ImmagineSi tratta indubbiamente di una giornata storica: Torino nel dedicare ad Adelaide Aglietta una strada non scopre solo una targa ricordo ma contribuisce in modo significativo a fissare nella storia della Città e del Paese la figura, la vicenda umana e il percorso politico di una donna torinese eccezionale. Eccezionale come i tempi che Adelaide ha percorso e in cui ha maturato la scelta dell’impegno politico. Eccezionale come il suo approccio e la sua attitudine politica e culturale. Eccezionale come l’organizzazione politica alla quale ha dato corpo con i compagni radicali e gli amici verdi. Eccezionale come i compagni di strada e di battaglie che ha saputo scegliersi. Eccezionale come il bilancio di un’esperienza collettiva che, nei contesti vissuti e sui temi scelti, ha spesso saputo tradurre minoranze politiche consapevoli in maggioranze sociali, con i referendum, con la nonviolenza, con la militanza rigorosa, con l’impegno organizzativo. Un esempio di valore civico da ricordare, ma soprattutto, purtroppo, una storia ancora da far conoscere e divulgare. “Strada Maria Adelaide Aglietta” di Torino sarà un prezioso tassello infilato nel meccanismo inesorabile del tempo, ma soprattutto nell’attitudine del regime partitocratico italiano che in questi decenni ha teso letteralmente alla cancellazione di una storia non omogenea, appunto eccezionale! Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Immagine

Nella seduta di ieri il Consiglio Comunale di Cuneo ha approvato all’unanimità un ordine del giorno – presentato da Liliana Meinero (La Città Aperta), Antonio Elia (Partito Democratico) e Fabio Panero (Rifondazione Comunista) – a sostegno della nomina del garante regionale delle carceri. La legge regionale istitutiva del garante è la n. 28 del 2 dicembre 2009; il garante non è stato ancora nominato.

Analoghi ordini del giorno sono stati già approvati dai Consigli Comunali di Torino, San Mauro Torinese, Saluzzo e Fossano. La prossima settimana si esprimerà il Consiglio Comunale di Alba.

Continua la raccolta di adesioni sull’Appello promosso dall’Associazione Radicale Adelaide Aglietta (a prima firma Emma Bonino). Per aderire si possono inviare i propri dati a: info@associazioneaglietta.it

Gli esponenti radicali Bruno Mellano Giulio Manfredi hanno dichiarato:

Abbiamo sempre affermato che le 13 carceri piemontesi non sono e non devono essere considerati mondi a parte, extraterritoriali; sono quartieri, porzioni di 13 comunità piemontesi, che devono farsi carico, nel limite delle proprie competenze, di quello che avviene oltre le sbarre ma dentro la città.

Per questo riteniamo significativi i documenti approvati a Cuneo, Saluzzo e Fossano. Dimostrano che i rappresentanti delle rispettive comunità sono attenti a quello che accade nelle rispettive carceri e hanno compreso come il garante regionale possa essere, soprattutto nel contesto attuale, un prezioso strumento di riduzione del danno, di attenuazione di quella pena ulteriore che i 5.200 detenuti in Piemonte devono scontare, a causa del sovraffollamento e delle altre inadeguatezze e inadempienze presenti, in misura maggiore o minore, in tutte le carceri della regione.

Rivolgiamo, infine, un appello agli stessi detenuti affinchè aderiscano al digiuno a staffetta (un giorno a testa) per la nomina del garante regionale delle carceri, come hanno già deciso di fare molti detenuti del carcere di Asti.

RSS Feed sconosciuto

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Archivio

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 3 follower